TRAIN GUITAR - SCALE - SCALE NORTH INDIA

SCALE

SCALE NORTH INDIA

HINDUSTAN MUSIC

 
Ogni RAGA deriva da una Scala o Thaat; deve avere come minimo 5 note, una nota principale, una seconda nota importante ed
alcune note d'aiuto. La nota principale (King) è la nota su cui la Raga è costruita; la seconda nota (Queen) corrisponde alla
quarta o quinta della nota principale. L'ascesa e la discesa delle note è molto importante; alcune Raga - nella stessa scala -
differiscono nel moto ascendente e discendente. Non esiste un cluster di note importanti per cui una Raga venga identificata.
Le Raga si pongono in tre categoride distinte: ODAVA o Pentatoniche (composizione di 5 note); SHADAVA o Esatoniche
(composizione di 6 note); SAMPOOMA o Eptatoniche (composizione di 7 note). La velocità d'esecuzione si divide in tre parti:
Vilambit (lenta), Madhya (media) e Drut (veloce).
 
Un'altro aspetto particolare delle Raga è l'appropriata distribuzione d'esecuzione delle stesse nell'arco delle 24 ore del giorno;
ossia l'ora del giorno denota la Raga più appropriata da eseguire (in dipendenza anche delle note contenute). Sono divise in
due gruppi distinti: le Poorva Raga vengono suonate fra le ore 12 e 24; le Uttar Raga vengono suonate fra le 24 e le ore 12.
Un'ulteriore divisione delle Raga è data dalla classificazione in 5 Raga principali: Hindol, Deepak, Megh, Shree, Malkauns.
Le altre Raga derivano da queste 5 Raga principali. Queste Raga vengono chiamate raganis e ciascuna di queste 5 Raga ha 5
raganis sotto di se (ci sono quindi 25 raganis per le predette 5 Raga). Ulteriormente da ciascuna Raga principale derivano 16
Raga secondarie note come upa-raga e upa-raganis.
 
Ogni Raga ha un numero fisso di note komal (bemolle) e teevra (diesis) con cui è riconoscibile la thaat; ossia un certo
arrangiamento di 7 note (scala) con cambi komal e teevra (thaat è una scala chew utilizza tutte le 7 note incluso SA e PA, sia con
la varietà naturale od alterata delle note RE, GA, MA, DHA e NI).
 
Un metodo di classificazione nella musica Hindustan è attraverso Thaat (la musica Carnatic utilizza invece la classificazione
Mela). Bhatkhande, che enunciò il sistema delle 10 thaat, ha classificato la musica Hindustan. Questa è ordinata per genere e
ciascuna raga classificata è una specie appartenente a quel genere. La scala thaat viene nominata dopo il nome della raga più
famosa che la utilizza (esempio: Raga Alhaiya Bilaval).
Secondo Pandit V.N. Bhatkhande (1860-1936), le 10 scale eptatoniche (7 note) thaat utilizzate per classificare le Raga sono:

THAAT NOTE INDIANE SCALA "C" ALTERAZIONI SCALA  OCCIDENTALE
1 Bilaval Sa Re Ga ma Pa Dha Ni Sa[] C D E F G A B tutte note naturali IONIA
2 Khamaj Sai Re Ga ma Pa Dha ni Sa[] C D E F G A Bb Ni bemolle MISOLIDIA
3 Kafi Sa Re ga ma Pa Dha ni Sa[] C D Eb F G A Bb Ga and Ni bemolle DORICA
4 Asavari Sa Re ga ma Pa dha ni Sa[] C D Eb F G Ab Bb Ga Dha Ni bemolle EOLIA
5 Bhairav Sa re Ga ma Pa dha Ni Sa[] C Db E F G Ab B Re Dha bemolle ARMONICA DOPPIA
6 Bhairavi Sa re ga ma Pa dha ni Sa[] C Db Eb F G Ab Bb Re Ga Dha Ni bemolle FRIGIA
7 Kalyan Sa Re Ga Ma Pa Dha Ni Sa[] C D E F# G A B Ma diesis LIDIA b7
8 Marwa Sa re Ga Ma Pa Dha Ni Sa[] C Db E F# G A B Re bemolle Ma diesis  
9 Poorvi Sa re Ga Ma Pa dha Ni Sa[] C Db E F# G Ab B Re Dha bemolle Ma diesis  
10 Todi Sa re ga Ma Pa dha Ni Sa[] C Db Eb F# G Ab B Re Ga Dha bemolle Ma diesis  

 

Ci sono molte raga ben note che non si identificano in alcune delle precedenti scale, ma sono state soggettivamente
raggruppate da parte di Bhatkhande sotto una delle thaat.
Per questa ragione la sua classificazione non è stata universalmente accettata da parfte dei teorici nonostante in pratica sia la
più seguita.
 
Ci sono alcune inconsistenze in questo sistema in quanto esclude alcune raga importanti (Patdip, Ahir Bhairav, Madhuvanti)
avente un tipo di scala che non appartiene ai 10 sistemi thaat classificati. La raga Lalit non può essere classificata in quanto
omette il V grado (PA) ed ha entrambe le varianti di MA. C'è inoltre un folto gruppo di raga con entrambe le varianti di RE, GA,
MA, DHA e NI; ed occorre decidere fra due possibili thaat. Ulteriormente, raga Esatoniche e Pentatoniche non possono essere
classificate in quanto le note mancanti rendono ambigua la classificazione.
 
La musica occidentale utilizza 12 note (semitoni) in un ottava. La musica Indiana utilizza 22 microtoni, chiamati Shruti, poiché si
pensa esistano 22 note distinguibili in un ottava. Comunque i 22 shruti sono stati approssimati dai musicologi a 12 note.
Conseguentemente abbiamo 12 note in un ottava (Sa + 2 Re + 2 Ga + 2 Ma + Pa + 2 Dha + 2 Ni), come nella musica
occidentale. Le frequenze (nominali) associate sono leggermente differenti poiché la musica occidentale utilizza un sistema di
scale equamente temperato invece che la scala pura. Delle 12 note, 10 possono variare di uno o due microtoni; due note
restano fisse: Sa (I grado) e Pa (V grado).
Questi microtoni vengono chiamati Shruti e sono 22; ognuno ha un proprio nome particolare.
 
La tabella che segue elenca i microtoni, la nota Indiana, l'equivalente nota Occidentale e la frequenza:

 

 

La musica occidentale utilizza un sistema di scale equamente temperato, creato attorno al XIX secolo. Poiché ci sono 12 note e
l'ottava è equamente divisa (in senso logaritmico), ciascuna nota è ottenuta moltiplicando la nota precedente per la 12ma
radice di 2 (circa 1,059); conseguentemente le frequenze utilizzate sono leggermente differenti dalla Scala Pura utilizzata in
Hindustan. I tasti di un piano, o tastiera elettronica, sono intonati su questa scala equale temperata. Alcune note sono molto simili alle note della musica Indiana ed altre differiscono leggermente. Solo un orecchio allenato è in grado di distinguere la
differenza.
 
La RAGA può essere erroneamente presa per un modo od una scala della musica occidentale; ma è nessuna dei due. La 
Raga è una precisa, scientifica, ascetica forma melodica con un suo proprio peculiare movimento ascendente e discendente.
Ogni Raga ha un Pakad (frase principale) che è una serie di note utilizzate in quella Raga che ne evidenzia le emozioni.
 
Le Raga sono state classificate in differenti modi. La classificazione iniziale era in Raga (maschile) e Raagini, la controparte
femminile. C'erano poi delle raga derivate da queste chiamate Putra Raga (figlio/bambini). Questa classificazione è stata la
base dei famosi dipinti Raagmala.
 
La tabella che segue elenca quanto sopra:

 

RAGA RAAGINI PUTRA RAGA
1 Bhairav    
    Bhairavi   
    Bilawali  
    Punyaki  
    Bangli  
    Aslekhi  
      Pancham
      Harakh
      Disakh
      Bangal
      Madhu
      Madhava
      Lalit
      Bilaval
2 Malkaus    
    Gaundkari  
    Devagandhari  
    Gandhari  
    Seehute  
    Dhanasri  
      Maru
      Mustang
      Mewara
      Parbal
      Chand
      Khokhat
      Bhora
      Nad
3 Hindol    
    Telangi  
    Devkari  
    Basanti  
    Sindhoori  
    Aheeri   
      Surmanand
      Bhasker
      Chandra-Bimb
      Mangalan
      Ban
      Binoda
      Basant
      Kamoda
4 Deepak    
    Kachheli  
    Patmanjari  
    Todi  
    Kamodi  
    Gujri   
      Kaalanka
      Kuntal
      Rama
      Kamal
      Kusum
      Champak
      Gaura
      Kanra
5 Sri    
    Bairavi  
    Karnati  
    Gauri  
    Asavari  
    Sindhavi  
      Salu
      Sarag
      Sagra
      Gaund
      Gambhir
      Gund
      Kumbh
      Hamir
6 Megh    
    Sorath  
    Gaundi-Malari  
    Asa  
    Gunguni  
    Sooho  
      Biradhar
      Gajdhar
      Kedara
      Jablidhar
      Nut
      Jaldhara
      Sankar
      Syama

 

L'aspetto più importante dell'esecuzione della musica Hindustan è l'improvvisazione. La scelta dell'esecuzione di una specifica
raga è la sola cosa determinata in anticipo. Questa selezione può essere basata sul tempo d'esecuzione (in senso
strettamente temporale e non riferito al ritmo musicale), settaggi e pubblico. Non ci sono partiture scritte come nella musica
occidentale. In alcuni casi l'esecutore compone musica estemporaneamente. Le rappresentazioni musicali sono principalmente
basate su soli e si sviluppa in senso orizzontale (la musica indiana è essenzialmente monofonica - formato melodia singola od
omofonica - mentre la musica occidentale può essere polifonica - note multiple in unisono armonizzato - monofonica o
combinazione di entrambe).
 
 La melodia è la caratteristica principale della musica classica indiana. C'è inoltre una grande differenza fra la musica classica
occidentale e la musica classica indiana. Il concetto di suonare più di una nota insieme per formare un'armonia è assente nella
musica indiana; inoltre la parola classica, che in occidente si riferisce ad un'era particolare, in contrasto alla musica indiana
dove è utilizzata per un particolare tipo di musica, differenzia la musica indiana ed occidentale.

 

last updated on:  29 settembre 2005

 

 

 
TrainGuitar.com - sito ottimizzato per Internet Explorer
(con IE11 si consiglia di aggiungere il sito a Visualizzazione Compatibilità)
Firefox Quantum non produce problemi di visualizzazione grafica
per una corretta visualizzazione si consiglia un'impostazione video min di 1024x768 max di 1920x1080
 
   ufficialmente online da:
 
 
 
All trademarks are the property of their respective owners
Copyright © 2001-2018 trainguitar.com
GUITAR TRAIN...ING
Welcome  
you're the site page visitor number