GIRO STANDARD CON VARIAZIONI

Gli accordi basilari del Blues sono accordi di settima di dominante.

Generalmente i giri armonici esprimono i passaggi attraverso i gradi con accordi loro corrispondenti (esempio dei gradi I-IV-V-I,

applicando l'armonizzazione per intervalli di terza per la tonalità di "A" avremo i seguenti accordi: Amaj7-Dmaj7-E7-A).  

Nel blues anche il centro tonale (I grado) ed i restanti gradi vengono espressi da accordi di settima.
La struttura armonica di base del blues è  la seguente:
A7 - - -
D7 - A7 -
E7 - A7 -
Poichè l'accordo di dominante (V grado) risolve naturalmente sulla tonica (I grado), la sonorità del blues crea una continua,
irrisolta tensione verso la tonica. Essendo ogni accordo di settima di dominante, questi rimanda ad un centro tonale (il proprio)
che non compare mai esplicitamente. Ciò è chiaro e percepibile dall'ascolto ed esecuzione del blues.
La struttura armonica di base è stata rielaborata in molti modi, anche complessi.
Di seguito alcune varianti rispetto alla struttura armonica di base:
A7 D7 A7 -
D7 - A7 -
E7 - A7 -
E' avvenuto l’aggiunta del IV grado (D7) nella seconda battuta; ciò crea un elemento di diversità e di anticipazione dello
sviluppo successivo.
Un’altra variante divenuta poi tipica del rhythm&blues e del rock&roll:
A7 D7 A7 -
D7 - A7 -
E7 D7 A7 -
Nella decima battuta compare il IV grado, la sottodominante (D7).
Nell’ultima battuta è facoltativo l’uso del V grado, che risolve naturalmente sul I grado della prima battuta:
A7 D7 A7 -
D7 - A7 -
E7 D7 A7 E7

BLUES PROGRESSION

La Progressione Blues di base utilizza 3 accordi: la TONICA (I) o l'accordo su cui è centrato il pezzo; la DOMINANTE (V) o
l'accordo posto al quinto gradino della scala tonica; e la SOTTO-DOMINANTE (IV) o l'accordo posto al quarto grado della scala
tonica. Negli esempi dati la Tonica utilizza la chiave di A maggiore (o minore); conseguentemente la Dominante è E e la Sotto-
Dominante è D.
C'è una CADENZA iniziante alla 9° misura che va dalla Dominante (V) alla Sotto-Dominanate (IV) e si conclude sulla Tonica (I)
sulla 11° misura. Ci sono innumerevoli variazioni a questa cadenza e possono essere del tipo V-IV-I, V-I, II-V-I, ecc.
Gli elementi generali di una Progressionje Blues tipo sono: la progressione è lunga 12 misure; la 5° misura è tipicamente una
Sotto-Dominante (IV); la 9° misura inizializza la cadenza che progressivamente porta alla Tonica (I).
Ci sono differenti set di progressioni blues, partendo dal blues originale di base alle moderne variazioni come i cambi blues
Bebop e Coltrane od i cambi suonati da M.Davies e T.Monk. I fondamenti tuttavia restano sulle 12 battute con un set di cambi
di 3 accordi.
Alcune caratteristiche peculiari sono: l'accordo di Tonica è un accordo di 7ma di Dominante (un dato che non coesiste molto
bene con la teoria musicale tradizionale); il blues non è solo cambio di accordi e scale, ma è anche un certo suono e feeling
(responsabile di questo suono sono le blue notes - intervalli di 3°e 5° abbassati); i tre accordi base sono tutti accordi di 7ma di
Dominante.
SHUFFLE FEEL
Una caratteristica del Blues, o meglio delle forme ritmiche utilizzate dal Blues, è lo shuffle.
Tale caratteristica prevede l'esecuzione della coppia di OTTAVI che compongono il QUARTO come se fosse una TERZINA DI
OTTAVI; ovviamente sempre nello spazio del QUARTO.

La particolarità è che la seconda nota della terzina è LEGATA alla precedente e conseguentemente non va suonata (ciò a
ragion veduta in quanto a fronte delle 2 note di partenza ci troveremmo a suonarne 3 !!).

Avremo quindi che la terzina di OTTAVI (3 note) diviene terzina di un QUARTO ed un OTTAVO (2 note). In pratica si allunga
la durata del primo ottavo a scapito del secondo; sempre nello spazio temporale d'esecuzione del QUARTO.

In pratica è come se la notazione musicale fosse scritta in 12/8 dove, nello spazio temporale di un quarto, due ottavi sono
estesi a terzina d'ottavi.
Il secondo ottavo legandosi più rapidamente al movimento successivo genera un senso (feeling) di rotolamento all'esecuzione
creando così la caretteristica più peculiare del blues (shuffle feel).
Ulteriore particolarità, da non dimenticare, è che la notazione musicale non cambia; ovvero non vedremo sfilze di terzine
d'ottavi ma in testa alla partitura troveremo il simbolo:

indicante appunto che l'esecuzione degli ottavi deve avvenire con la cadenza ritmica degli ottavi terzinati.
Tale caratteristica è presente anche nel Jazz e prende il nome di swing od ottavi jazz feel.

 

   

BLUES

  JAZZ BLUES
  BLUES MINORE
  BLUES PROGRESSION - Blues Maggiore
  BLUES PROGRESSION - Blues Minore
     
    TURNAROUND
  TURNAROUND
  TURNAROUND - PENTATONICA MINORE Pattern 1
  TURNAROUND - PENTATONICA MINORE Pattern 2
  TURNAROUND - PENTATONICA MINORE Pattern 3
  TURNAROUND - PENTATONICA MINORE Pattern 4
  TURNAROUND - PENTATONICA MINORE Pattern 5
     
    ANALISI BRANO
  HERBIE HANCOCK
     

last updated on:  04 febbraio 2015

 

 

 
TrainGuitar.com - sito ottimizzato per Internet Explorer
(con IE11 si consiglia di aggiungere il sito a Visualizzazione Compatibilità)
Mozilla Firefox può dare problemi di visualizzazione grafica
per una corretta visualizzazione si consiglia un'impostazione video min di 1024x768 max di 1920x1080
 
   ufficialmente online da:
 
 
 
All trademarks are the property of their respective owners
Copyright © 2001-2017 trainguitar.com
GUITAR TRAIN...ING
Welcome  
you're the site page visitor number